Evento “Dal metaverso alla metacity, rendere l’Innovazione sostenibile”. Eni, Fondazione Enrico Mattei, Milano.

51
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Per la 14esima edizione di “Nostalgia di Futuro”, si svolge oggi, dalle 15 alle 17, presso la Fondazione Eni Enrico Mattei Milano, il convegno: “Dal metaverso alla metacity, rendere l’Innovazione sostenibile”, tema scelto dall’Osservatorio TuttiMedia, che non a caso, si svolge presso la Fondazione Eni Enrico Mattei (Corso Magenta, 63 Milano).

Per Derrick de Kerckhove (direttore scientifico TuttiMedia ed anche keynote speaker della XIV edizione di Nostalgia di Futuro): “Il metaverso, quale duplicazione immersiva della realtà, è l’innovazione che deve essere sostenuta dall’industria, perché le applicazioni ludiche aumentano il già considerevole consumo di energia e materiali dei cicli di innovazione, obsolescenza e rinnovamento. Nella metacittà, evoluzione del metaverso, vedo il vantaggio dell’attuale tendenza innovativa. Ovvero la duplicazione della realtà, non solo a livello urbano, ma, come prevede l’Unione Europea, su scala regionale e globale: la mappatura del reale nella sua dimensione immersiva può diventare, così, la via d’uscita dagli imminenti disastri ecologici e sociali”.

“Siamo nel decennio digitale del secolo digitale dobbiamo sfruttare tutti i vantaggi dell’innovazione fondata sul nostro sistema di valori – afferma Franco Siddi (presidente TuttiMedia) –”.

Il dibattito promosso dall’Osservatorio TuttiMedia e moderato dalla vicepresidente Maria Pia Rossignaud garantisce una visione a 360 gradi con Giovanni Caprara (Presidente UGIS), Laura Cavalli (Program Director – Agenda 2030 and Sustainable Development, Fondazione Eni Enrico Mattei), Martina Colasante (Government Affairs & Public Policy Manager Google), Matteo Montan (CEO Gruppo editoriale Athesis) e Dario Pagani (Head of Digital & Information Technology Eni). Interviene Alberto Barachini (Sottosegretario all’Editoria).

“Nessuno dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 ONU è dedicato al digitale e alla tecnologia – anticipa Laura Cavalli (FEEM) – mentre nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza la Missione 1 è proprio dedicata a ‘Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo’ con un totale di 31,74 miliardi di euro in quanto fattori abilitanti della cultura per la sostenibilità”.

Alla fine del dibattito, si terrà la cerimonia di premiazione con Salvo Iavarone (Presidente Confinternational) dedicata all’Innovazione nella Comunicazione, per ricordare Giovanni Giovannini, storico presidente FIEG che usava ripetere: “Tra millennio e millennio sta cambiando, nel giro di una generazione, il modo di informare, comunicare, vivere, per l’effetto congiunto di tecnologie in fulminea evoluzione”.