lunedì, Maggio 20, 2024
Milano Sostenibile
HomeLombardia DigitaleNuovoregolamento europeo: passo avanti per il futuro dell’identità digitale

Nuovoregolamento europeo: passo avanti per il futuro dell’identità digitale

È con grande entusiasmo che viviamo la recentissima pubblicazione in GUUE del nuovo Regolamento eIDAS: la normativa è stata il frutto di lunghe e approfondite disamine a livello europeo, e la sua ufficializzazione rappresenta un importante passo in avanti per il futuro dell’identità digitale e della conservazione dei documenti informatici”. A esprimere soddisfazione è Alessandro Selam, direttore di ANORC, l’Associazione nazionale Operatori e Responsabili della Custodia di contenuti digitali.
Il nuovo regolamento tocca temi importanti come l’attestazione elettronica degli attributi, il certificato di autenticazione di sito web, la gestione di dispositivi qualificati per la creazione di una firma elettronica (o un sigillo elettronico) a distanza, l’archiviazione elettronica e i registri elettronici. “Tra le novità più rilevanti di eIDAS 2- spiega Selam- c’è il cosiddetto EUDI Wallet, il nostro ‘portafoglio digitale’ per i documenti personali, e l’e-Archiving, corrispondente al concetto di conservazione digitale dei dati e dei documenti. L’EUDI Wallet -per chi decidesse di avvalersene (in quanto strumento assolutamente facoltativo) – sarà ad esempio utilizzato per leggere e verificare documenti elettronici, consentire transazioni peer-to-peer sicure dal punto di vista della protezione dei dati personali e della sicurezza informatica, garantendoci il pieno controllo delle nostre informazioni; l’eArchiving, a cui si affianca il ben più sicuro servizio di archiviazione elettronica qualificato, sarà invece fondamentale per una conservazione affidabile di dati e documenti digitali nel tempo”.
“Identità digitale e memoria digitale- continua Selam- sono infatti temi di primaria importanza per tutti noi, fondamentali per preservare la storia, la cultura e il patrimonio digitale delle nostre società. Per questo come ANORC presidiamo tali tematiche da quasi vent’anni attraverso attività di informazione, formazione e lobbying, tutelando gli interessi di professionisti e aziende. Tra le attività portate avanti di recente possiamo citare il nostro ultimo webinar andato in onda a marzo e riservato agli associati, in cui l’ingegner Andrea Caccia, rappresentante di ANORC presso il Cen (Comitato europeo di normazione), ha presentato in anteprima gli scenari che si aprono a livello comunitario sul tema dell’e-archiving, in seguito all’approvazione di eIDAS 2″.
Il regolamento eIDAS 2 sarà protagonista anche il 23 e 24 maggio al ‘Meddle’, l’esclusivo campus formativo di ANORC che si terrà a Milano, presso Cascina Cuccagna. “Il ‘Meddle’ è figlio di un approccio totalmente innovativo del fare formazione, una preziosa opportunità di studio, confronto e networking con i massimi esperti del settore. Pensato per i professionisti che si occupano di conservazione e protezione dei dati- conclude Selam- il ‘Meddle’ è adatto a tutti coloro che vogliono imparare sul campo in un ambiento stimolante e fuori dagli schemi”.
Ultimi posti disponibili: c’è tempo fino al 15 maggio per iscriversi. Agli associati e convenzionati ANORC è riservato il 20% di sconto. Tutte le informazioni su
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -XIII tappa dei Digital Regional Summit, promossa da The Innovation Group, in collaborazione con Regione Lombardia si terrà a Milano il prossimo 5 febbraio presso la Sala Biagi di Palazzo Lombardia

Mercury Auctions - aste online giudiziarie

Remarketing  Marine - aste online nautiche

Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Gestione professionale social network con scrittura di post - Kynetic social media agency salerno

Most Popular

Recent Comments