domenica, Giugno 16, 2024
Milano Sostenibile
HomeCulturaPhilippe Leroy, la scomparsa di un attore che apre il cassetto dei...

Philippe Leroy, la scomparsa di un attore che apre il cassetto dei nostri ricordi televisivi indimenticabili

Il 1 giugno scorso, a Roma, è scomparso Philippe Leroy-Beaulieu, grande attore francese naturalizzato in Italia, sia per motivi professionali che di amore. Era nato a Parigi il 15 ottobre 1930.

E’ doveroso ricordarlo per il suo grande contributo alla storia della nostra televisione, dal bianco e nero sino all’arrivo del “colore”… Mi capita spesso, come Docente di Cinematografia e TV, di raccontare gli sceneggiati televisivi e i film con i grandi attori, registi e maestranze della Rai Tv degli anni 60/70.

Philippe Leroy ha lavorato prevalentemente in Italia e il suo nome per noi che aravamo piccoli negli anni 70, è impresso nella memoria per l’interpretazione che diede ai personaggi di Yanez de Gomera nello sceneggiato Sandokan del 1976, (diceva che Yanez è stato effettivamente un’icona anche per lui, è quello che avrebbe voluto essere nella vita ed è il personaggio che lo ha fatto amare da grandi e piccoli per sempre), di Leonardo da Vinci in “La vita di Leonardo da Vinci” del 1971, e nel film La Mandragola del 1965, diretto da Alberto Lattuada, tratto dall’omonima commedia di Niccolò Machiavelli, nel ruolo di Callimaco, affiancato da Rosanna Schiaffino, Romolo Valli e Totò (nel ruolo di Frate Timoteo), ambientato nella Firenze del ‘500, (girato a Urbino e Viterbo). Quest’opera viene indicata come uno degli antesignani del genere cinematografico “decamerotico colto”. Dal pubblico italiano, è stato apprezzato anche come coprotagonista accanto a Rossana Podestà nei film Sette uomini d’oro e Il grande colpo dei 7 uomini d’oro e nei numerosissimi film in collaborazione Francia/Italia. 

Il 1º settembre 1990 sposò la giornalista Silvia Tortora (figlia del conduttore televisivo e uomo politico Enzo), che lo lasciò vedovo il 10 gennaio 2022. Da lei ha due figli, Philippe e Michelle.

Philippe Leroy è stato coprotagonista con Kabir Bedi, in SANDOKAN, riconosciuto come uno degli sceneggiati televisivi più famosi della storia della televisione italiana (insieme agli sceneggiati Odissea, 1968, Eneide, 1971 e Gesù di Nazareth, 1977), trasmesso dalla Rai in 6 episodi dal 6 gennaio all’8 febbraio 1976 sulla Rete 1, (ora Rai 1).

Altri attori erano Carole André e Adolfo Celi ed è tratto dai romanzi del ciclo indo-malese di Emilio Salgari. (La sceneggiatura si ispira in buona parte ai libri Le tigri di Mompracem e I pirati della Malesia).

Philippe Leroy è protagonista indiscutibile de: La vita di Leonardo da Vinci, lo sceneggiato televisivo Rai sulla vita di Leonardo da Vinci, scritto e diretto da Renato Castellani. Il film a puntate, è una pietra miliare tra gli sceneggiati Rai, basato in gran parte sulla biografia di Leonardo elaborata da Giorgio Vasari, nel suo Le vite de’ più eccellenti pittori, scultori e architetti e ripercorre con dovizia di particolari tutta la vita del genio, dalla sua nascita sino alla morte in Francia tra le braccia del re Francesco I.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -XIII tappa dei Digital Regional Summit, promossa da The Innovation Group, in collaborazione con Regione Lombardia si terrà a Milano il prossimo 5 febbraio presso la Sala Biagi di Palazzo Lombardia

Mercury Auctions - aste online giudiziarie

Remarketing  Marine - aste online nautiche

Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Gestione professionale social network con scrittura di post - Kynetic social media agency salerno

Most Popular

Recent Comments