domenica, Aprile 14, 2024
Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

HomeEventiPovero albero di Gucci in Galleria, sempre più maltrattato...

Povero albero di Gucci in Galleria, sempre più maltrattato…

Non era partita benissimo per molti milanesi, la sponsorizzazione di Gucci con il suo albero di Natale, fatto di valigie argentate in pigna, posto al centro della Galleria Vittorio Emanuele, (il salotto dei milanesi), e inaugurato il 7 dicembre, a Sant’Ambrogio.

Le critiche sono state subito innumerevoli, nonostante l’impegno del grande brand, con l’esborso di 1 milione di euro al Comune, per garantire anche la sua presenza nelle periferie, con benemeriti progetti d’illuminazione sulle facciate di varie scuole.

Il “maltrattamento”, prima con le opinioni negative sul povero albero di valigie, ora è diventato anche “fisico”, e, come avevo già scritto al momento della sua installazione, mi sembra un po’ di assistere alle chiacchiere, scherzose e che alimentano i gossip da fine anno, su un altro albero di Natale, divenuto famoso a Roma, durante la Giunta della Sindaca Virginia Raggi: il mitico Spelacchio.

Gli attivisti ambientalisti di “Ultima Generazione”, sono stati i protagonisti della protesta di fine 2023, prendendo di mira proprio l’albero e con un blitz, salendo sull’installazione, hanno tirato secchiate e colorato di pittura arancione alcune grandi valigie, tra la sorpresa dei milanesi e turisti presenti, alcuni in completo disaccordo, altri che invece hanno spiegato quanto gli attivisti possano avere ragione e altri ancora che apprezzano il cambiamento forzato dell’opera, dicendo: “E’ meglio ora!”

E chissà che dopo questo intervento, non diventi addirittura un’opera d’arte e apprezzata anche da Gucci…

La protesta di Ultima Generazione è in difesa del clima e dell’ambiente e afferma che: “Non esiste protesta convenzionale che abbia successo, ed è per questo che noi usiamo la disobbedienza civile non violenta. Non siamo un gruppo di persone che bloccano le strade o tirano la vernice. Noi abbiamo un progetto concreto che si fonda sulla responsabilità di agire in prima persona come cittadini. Purtroppo chi ci rappresenta ci mette in carcere piuttosto che rispondere alla nostra richiesta di prendersi cura di chi è più fragile ed indifeso, con il diritto di protestare contro l’1% più ricco del mondo, che sta condannando tutti a un futuro infernale”.

Chissà se l’albero di Gucci, riuscirà a passare gli ultimi giorni dell’anno e i primi sei… in santa pace. E’ vero che non è un albero vero ma anche lui, ha il diritto di vivere gli ultimi e pochi giorni di visibilità che restano, con un minimo di rispetto…

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -XIII tappa dei Digital Regional Summit, promossa da The Innovation Group, in collaborazione con Regione Lombardia si terrà a Milano il prossimo 5 febbraio presso la Sala Biagi di Palazzo Lombardia

Mercury Auctions - aste online giudiziarie

Remarketing  Marine - aste online nautiche

Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Gestione professionale social network con scrittura di post - Kynetic social media agency salerno

Most Popular

Recent Comments