mercoledì, Aprile 24, 2024
Milano Sostenibile
HomeIn EvidenzaSTUDENTI SOTTO REGIONE LOMBARDIA PER LE CARRIERE ALIAS - SUI...

STUDENTI SOTTO REGIONE LOMBARDIA PER LE CARRIERE ALIAS – SUI NOSTRI CORPI DECIDIAMO NOI

 Studentesse e studenti da tutta la regione si sono mobilitati sotto il palazzo di Regione Lombardia in modo indipendente per rivendicare l’ottenimento regionale delle carriere alias nelle scuole, profili burocratici alternativi a tutela degli studenti trans.

“Oggi come studenti e collettivi di tutta la Lombardia ci siamo mobilitati sotto regione perché siamo stanchi di avere i nostri corpi e le nostre identità strumentalizzate per giochi politici” – afferma Jacopo Cappa, dell’esecutivo dell’Unione degli Studenti Lombardia.

È degli ultimi giorni la notizia della mozione di Fratelli d’Italia che ancora una volta è stata presentata, per poi non essere depositata data la mancanza di consensi della stessa maggioranza di centro-destra. L’assessora alla formazione e al lavoro Tironi si è infatti esposta a favore delle carriere alias come strumento per alleviare il malessere psicologico.

“Da destra a sinistra, non ci interessano parole vuote, vogliamo risposte concrete e tutele reali e le vogliamo ora!” – continua Sara De Vecchi, dell’esecutivo dell’Unione degli Studenti Lombardia.

Gli studenti rivendicano le carriere alias in tutte le scuole: la misura rappresenta una ulteriore garanzia riguardante il benessere psicologico e il diritto allo studio degli studenti trans lombardi, che abbandonano gli studi durante le superiori nel 43% dei casi, e non accetteranno di essere strumentalizzati dall’opposizione partitica di centro-sinistra, che si è opposta con forza alla mozione ma non ha mai portato proposte concrete per contrastare questa tendenza.

“Vogliamo l’approvazione e la tutela delle carriere alias nelle nostre scuole e in tutta la regione e continueremo a rivendicare una scuola realmente tutelante e transfemminista in piazza il 17 novembre, sciopero studentesco internazionale, perchè sui nostri corpi decidiamo noi!” – conclude Lux Callari, esecutivo dell’UDS Lombardia.

Questo presidio apre un autunno caldo di mobilitazione ed attivazione studentesca in tutta la regione e in ogni scuola, per rivendicare una scuola e una società tutelante a partire da strumenti come le carriere alias, così come bagni neutri, un’educazione sessuale al piacere, al consenso e all’affettività, congedo mestruale, codici contro molestie e discriminazioni, sportelli psicologici gratuiti e accessibili, e molto altro. Gli studenti saranno ancora nelle strade in tutte le città della Lombardia per lo sciopero studentesco internazionale del 17 novembre, data autunnale centrale di convergenza studentesca sulla diffusa questione del precario diritto allo studio che ad oggi il Paese garantisce ai giovani.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -XIII tappa dei Digital Regional Summit, promossa da The Innovation Group, in collaborazione con Regione Lombardia si terrà a Milano il prossimo 5 febbraio presso la Sala Biagi di Palazzo Lombardia

Mercury Auctions - aste online giudiziarie

Remarketing  Marine - aste online nautiche

Agenzia immobiliare Milano vendita acquisto case immobili di pregio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Gestione professionale social network con scrittura di post - Kynetic social media agency salerno

Most Popular

Recent Comments